Indietro

In Molise ancora oggi l'arte del tombolo, viene tramandato da madre a figlia.

Il tombolo è un’arte antica nata in Italia, secondo le documentazioni storiche, tra il ‘400 e ‘500 ed ha avuto il suo periodo di massimo splendore nel Rinascimento. Questo tipo di pizzo viene lavorato con l’ausilio dei “fuselli”, sui quali viene avvolto il filo; essi si usano sempre accoppiati seguendo un disegno già predisposto su un cartone forato applicato su una specie di cuscino a forma di rullo.

Il tombolo divenne popolare nell’800 quando, fin dai primi anni dell’infanzia, le bambine imparavano in famiglia o nei conventi l’arte dei merletti.

In tutta Italia si è diffuso acquistando peculiarità diverse, radicandosi e facendo parte delle tradizioni e dei costumi di molti paesi.

A Montefusco dove ancora in ogni famiglia c’è almeno una persona che lavora il tombolo. Nonostante l’avanzare del progresso e della tecnologia, nulla è cambiato in quest’arte che conserva nella sua esecuzione tutte le tradizioni e antiche tecniche.
 

Donne in costume con i rolli che lavorano il tombolo